PERCHÉ QUESTO MAGAZINE


Prima di tutto: il titolo. Per chi non lo sapesse tre casettine dai tetti aguzzi è il primo rigo della poesia di Aldo Palazzeschi intitolata Rio Bo. Ma perché tre casettine? Perché questo magazine (che un vero magazine non pretende di essere, non essendo registrato come tale ed essendo aggiornato senza cadenza mensile) vuole parlarvi di progettazione, di costruire, di risparmio energetico grazie all’ingegnere civile Mirko Rizzi (e quale costruzione è più simbolica di una casa?) e perché dall’altra parlerà di libri e cultura (qui rientra il ruolo della poesia) grazie a Lara Zavatteri, scrittrice.

sabato 15 giugno 2013

Fachwerkhäuser

Secolare metodologia di costruzione tedesca di edifici realizzati con struttura in legno che costituisce un telaio di travi, montanti e puntelli che venivano successivamente riempiti con elementi in laterizio oppure con rami sottili rivestiti di argilla. Questa struttura mista diventava praticamente un elemento unico che presenta una notevole resistenza sia alle azioni verticali sia a quelle orizzontali.
Grazie all'abbinamento di questi due materiali, la struttura nel suo complesso ha un'elevata capacità di dissipare energia grazie all'attrito che si sviluppa tra gli elementi in legno e il tamponamento in laterizio, rendendo queste strutture ottime nei confronti delle azioni sismiche.



Nessun commento:

Posta un commento