PERCHÉ QUESTO MAGAZINE


Prima di tutto: il titolo. Per chi non lo sapesse tre casettine dai tetti aguzzi è il primo rigo della poesia di Aldo Palazzeschi intitolata Rio Bo. Ma perché tre casettine? Perché questo magazine (che un vero magazine non pretende di essere, non essendo registrato come tale ed essendo aggiornato senza cadenza mensile) vuole parlarvi di progettazione, di costruire, di risparmio energetico grazie all’ingegnere civile Mirko Rizzi (e quale costruzione è più simbolica di una casa?) e perché dall’altra parlerà di libri e cultura (qui rientra il ruolo della poesia) grazie a Lara Zavatteri, scrittrice.

lunedì 4 febbraio 2013

VAL DI SOLE SEGRETA: EL SASS DA LA GUARDIA




La valle di Sole è una valle del Trentino che ha le proprie leggende e i propri luoghi “segreti”. Uno di questi è il cosiddetto “Sass da la guardia” che si trova nel paese di Cavizzana. Si tratta di un comune masso che però, secoli addietro, ha giocato un ruolo molto importante per la sopravvivenza degli abitanti del posto. Nel Seicento infatti la terribile peste nera arrivò anche in val di Sole, portando la morte in tutti i villaggi. Solamente a Cavizzana non arrivò, grazie al ruolo del Sass da la guardia. Si dice infatti che per difendersi dall’epidemia in prossimità del sasso ci fosse sempre una guardia, con il compito di non lasciare uscire nessuno dal paese e soprattutto di non far entrare forestieri, che avrebbero potuto portare l’epidemia e contribuire al suo diffondersi. Così, con questo stratagemma, il paese fu risparmiato dalla peste, unico in tutta la valle. Il sasso sta ancora lì, con sotto incisa la data relativa agli anni Trenta del Seicento, quando dilagava la peste nera. 

Leggete anche su Cavizzana, il sasso e il luogo maledetto delle Fucine:

http://14piccolecose.blogspot.it/2012/11/la-donna-delle-fucine-prima-parte-del.html


Lara Zavatteri 


Nessun commento:

Posta un commento